Mese migliore per sposarsi: guida alla scelta

mese-migliore-per-sposarsi

Quando una coppia decide di sposarsi sono molti i dettagli a cui pensare per rendere la giornata del proprio matrimonio assolutamente perfetta. La prima cosa da fare è certamente quella di scegliere il mese migliore per sposarsi e fissare la data delle nozze.

Secondo svariate credenze popolari pare che esistano, nel corso dell’anno, dei mesi considerati migliori di altri per convolare a nozze. Questi sono fondamentalmente tre: maggio, settembre e dicembre. Scopriamone il motivo.

Mese migliore: sposarsi a maggio

Maggio è sempre stato uno dei periodi dell’anno più quotati in cui decidere di sposarsi. Nonostante i più credenti possano ritenere oltraggioso convolare a nozze proprio nel mese dedicato alla Madonna, continua a essere tra i preferiti.

Questo mese, infatti, è particolarmente indicato per le cerimonie proprio per il suo clima caldo ma non ancora rovente, che rende piacevole trascorrere del tempo all’aperto. Sposarsi a maggio vuol dire sfruttare le sue lunghe giornate di sole, che consentono di scattare moltissime fotografie all’esterno. Inoltre, i fiori appena sbocciati, uniti al verde dei prati, potrebbero rendere maggio il mese migliore per sposarsi agli occhi di molte coppie.

Trattandosi di un mese primaverile, spensieratezza, leggerezza e femminilità sono le parole d’ordine. Si consiglia infatti di puntare su tessuti leggeri e impalpabili come lo chiffon, il plissé oppure il pizzo, in particolare il San Gallo, capaci di conferire alla sposa un’eleganza frizzante ma, al contempo, rétro.

Per discostarsi dalla tradizione dell’abito lungo e portare una ventata di freschezza, le ultime tendenze hanno rivisitato il vestito da sposa adatto per sposarsi a maggio rendendolo un po’ più corto. Per intenderci, al ginocchio specialmente per le più giovani oppure midi con la possibilità dunque di mettere in mostra e sfoggiare lucenti sandali gioiello, oppure scarpe da sposa originali e, perché no?, dai colori sgargianti. Colori che, invece, per quello che riguarda l’abito da sposa, rimangono sulle tinte tenui del rosa, dell’avorio, del panna oppure, per le spose più audaci, dello champagne.

Materiali, colori e linee differenti per quello che riguarda, invece, l’abito da sposo. Per sposarsi a maggio, infatti, i tessuti più adatti a lui sono la lana, il misto lana oppure la seta che, oltre a essere traspiranti, conferiscono un aspetto davvero elegante e sofisticato. I colori più utilizzati per gli abiti da sposo sono generalmente il blu, il nero, il grigio e, talvolta, il marrone.

Solitamente, però, andrebbero adattati al look classico piuttosto che contemporaneo scelto, alla location più o meno formale e all’orario della cerimonia che incide, in modo particolare, sul modello dell’abito. Si consigliano, infatti, tight e mezzo tight per i matrimoni celebrati di giorno. Secondo il galateo, lo smoking va indossato solo e soltanto di sera. Leggermente diverso è, invece, il discorso per l’abito a tre pezzi (giacca, pantaloni e gilet) che, essendo più moderno e contemporaneo, concede allo sposo una maggiore libertà, anche in termini di nuance.

L’orario del matrimonio, inoltre, va considerato anche in vista della scelta dell’abito da cerimonia per gli invitati:

  • se si tratta di una cerimonia celebrata di giorno, sono consigliati, per il mese di maggio, motivi floreali, fantasie geometriche o tinte pastello;
  • per la sera, sono da preferire i colori più intensi. Ideale il lino ma, in generale, tutti i tessuti più leggeri che rimandano alla bella stagione.

Sposarsi a settembre

Sempre secondo alcune credenze popolari, settembre è il mese migliore per sposarsi perché si pensa possa portare allegria e ricchezza alla coppia. Anche in questo caso il clima caldo ma non più tipicamente estivo è sicuramente un elemento di cui tener conto. Esso potrebbe spingere verso la scelta di un rinfresco o banchetto all’aperto, in alcuni casi magari anche in spiaggia. Un altro buon motivo per scegliere di sposarsi a settembre è poi quello di un budget sicuramente un po’ più basso. I mesi precedenti, infatti, sono solitamente presi d’assalto da matrimoni o cerimonie d’altro tipo.

L’abito da sposa perfetto per chi decide di sposarsi a settembre prevede senz’altro tessuti leggeri e impalpabili come i mikado di seta che, con qualche aggiunta di organze o georgette, possono arrivare a creare divertenti giochi di trasparenze sia per le maniche che per lo scollo.

I colori rimangono tenui e prevedono tinte rosa, avorio oppure panna. Senza scordarsi che si tratta ancora del pieno periodo estivo, potrebbe essere piacevole aggiungere un tocco di colore. Si può fare o con il bouquet, per il quale sarebbero perfetti i toni caldi, oppure con gli abiti di damigelle, testimoni e invitati che potrebbero ravvivare il tutto con indumenti fiorati o dalle tinte pastello.

Con il mese di settembre, anche l’abito da sposo può andare incontro a interessanti novità. Per esempio, nel caso di una cerimonia sulla spiaggia, la scelta migliore è certamente quella di un abito in lino oppure misto cotone. Idem per la camicia, che ben si adatta per sposarsi a settembre se in materiali come il popeline di cotone tinta unita. Altrettanto apprezzata con righe sottili tono su tono oppure in lino, fresca, informale e certamente spensierata.

Anche in altri contesti, tuttavia, è bene optare per:

  • tessuti leggeri come, appunto, cotone, misto cotone o lino;
  • colori come il bianco oppure il grigio chiaro che potrebbero rappresentare un’alternativa creativa e divertente.

Mese migliore: sposarsi a dicembre

Dicembre è, per eccellenza, il mese migliore per sposarsi per gli inguaribili romantici. Complice anche l’imminente arrivo del Natale, un matrimonio celebrato in questo periodo dell’anno godrebbe senz’altro di un’atmosfera unica, calda, accogliente e assolutamente romantica.

L’abito da sposa, in questo caso, potrebbe essere il sunto perfetto di tutti i sogni tipici dell’infanzia. Degni delle più belle principesse di sempre, infatti, per sposarsi a dicembre sono consigliati velluti, ciniglie, pizzi e merletti, taffetà e broccati. Associati a romantici scolli a cuore, potrebbero davvero portare a un risultato mozzafiato. Viste le temperature invernali, poi, l’outfit può essere arricchito da pellicce, guanti lunghi, stole con il cappuccio oppure cappe, tutti accessori insomma decisamente ricercati e sofisticati.

La tinta maggiormente indicata per sposarsi a dicembre, è certamente il total white. Degna di una vera e propria regina delle nevi, si sposa al meglio con un modello di abito da sposa più elaborato e sontuoso.

Per lo sposo, invece, la parola d’ordine è sobrietà. Perfetti, infatti, tessuti come lana, lana e mohair oppure lana e seta nelle tinte del grigio antracite, del blu o del blu notte. Concesso lo smoking purché nero.

Avvolti dalle tinte oro e rosse scelte magari per un allestimento di nozze in vista del Natale, anche gli invitati e i testimoni potrebbero sfoggiare degli abiti dai colori non chiari e sgargianti ma, anzi, intensi dalle tonalità calde. Esattamente come i cappotti suggeriti per un romantico matrimonio invernale.

Dicembre è considerato quindi il mese migliore per sposarsi da tutti gli amanti delle decorazioni scintillanti e dei matrimoni eleganti e classici.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

× Come possiamo aiutarti?