Come scegliere l’abito da sposa?

come-scegliere-l-abito-da-sposa

L’abito per il giorno del sì rappresenta l’elemento centrale della cerimonia. Come scegliere l’abito da sposa giusto perfetto per il proprio fisico e che rispecchi la propria personalità? Per farlo è necessario seguire alcuni consigli importanti, senza farsi prendere dal panico.

Per scegliere il giusto abito da sposa è importante tenere a mente i propri gusti, il tema e i colori scelti per la festa che segue la cerimonia, se questa si svolge in chiesa o in Comune, e in quale momento della giornata, se mattina o pomeriggio. Last but not least, anche il budget ha il suo peso, soprattutto se i limiti da rispettare sono tassativi.

Vediamo uno a uno i consigli su come scegliere l’abito da sposa in grado di esaltare la propria figura e la propria personalità.

Come scegliere l’abito da sposa in base al tema e luogo della cerimonia

Rispetto al passato, i luoghi in cui si può svolgere la cerimonia di nozze sono non solo la chiesa e il Comune, ma anche le residenze private, in cui sia presente l’Ufficiale dello Stato Civile (leggi anche:”Matrimonio religioso all’aperto: 5 idee glamour“).

Per questo motivo, la varietà di abiti da sposa tra cui scegliere si amplia notevolmente, sia nei modelli, sia nelle tonalità cromatiche. In ogni caso, la scelta del vestito dovrà allinearsi con il tema dell’intero matrimonio.

Si potrebbero paragonare la cerimonia e i festeggiamenti a una festa tematica: se questa prevede allestimenti minimal e supereleganti, non è il caso di scegliere un outfit dall’aria vintage. Lo stile minimal, ad esempio, vede la prevalenza di tessuti lisci, in particolare il raso e il mikado, con modelli lineari e senza troppi decori. Al massimo, sono presenti un ricamo discreto, un fiocco sul retro o un dettaglio prezioso come una broche, ma niente di più. Se si preferiscono gli abiti da sposa in stile vintage, invece, sì a pizzi, merletti e tutto ciò che possa far rivivere il fascino dei decenni passati.

Nelle stagioni più calde, quando è possibile organizzare un matrimonio sulla spiaggia se piace, la scelta della mise dovrebbe comprendere abiti morbidi, scivolati, leggeri e che possano essere indossati a piedi nudi.

In inverno, un coprispalla in ecopelliccia farà sembrare la sposa una regina delle nevi, riparandola allo stesso tempo da freddo e sbalzi atmosferici.

Alcuni consigli per una ricerca serena e consapevole dell’abito da sposa

Se dopo la proposta di matrimonio l’ansia fa capolino, niente paura. Seguendo alcune, semplici indicazioni, la strada verso l’abito da sposa perfetto è già in discesa. Per evitare uno stress aggiuntivo a quello inevitabile nell’organizzazione di un matrimonio, è raccomandabile munirsi di cataloghi, cartacei oppure online.

Sfogliare riviste e cataloghi, magari reperiti dalle fiere di settore, dalle amiche e dal web, aiuta a costruirsi un’idea di come si vorrebbe essere nel giorno più importante della propria vita.
In particolare, internet rappresenta una vera e propria miniera d’oro per la scelta dell’abito da sposa, poiché sono presenti, sui siti tematici e in quelli delle case di moda, lookbook e video delle sfilate.

Una cosa, però, è certa: quando non ci sono idee chiare, è opportuno trovare un elemento da cui partire, e quale migliore fonte della rete e dei cataloghi per spose? Nel nostro sito potrai vedere i nostri migliori abiti in vendita, anche nella sezione outlet sposa, richiedere informazioni o prenotare una prova.

Gli abiti da sposa per mamme

Nella scelta dell’abito da sposa, un discorso a parte merita la valutazione da parte delle future mamme. Non è raro, infatti, che in occasione del giorno del sì la sposa sia in dolce attesa. in questi casi, la prima dritta su come scegliere l’abito da sposa dovrà essere necessariamente adeguato alle nuove forme della donna.

Indipendentemente dalla stagione in cui avrà luogo la cerimonia, è consigliabile indirizzarsi verso lo stile impero, in cui l’accento è posto subito sotto il seno. L’effetto visivo è quello di slanciare la figura e non sottolineare il punto vita, dal momento che il tessuto scivola dolcemente sul tronco e sui fianchi, lasciando libertà di movimento. Romantico e con un’eleganza senza tempo, lo stile impero è uno dei tagli più amati di sempre, si adatta a ogni tipologia di silhouette e valorizza la figura.

Per quel che riguarda accessori e lunghezza, l’unico limite potrebbe essere rappresentato dall’orario della cerimonia. Se questa avviene nel tardo pomeriggio, infatti, è raccomandabile indossare un abito da sposa lungo e rigorosamente con guanti se il vestito è senza maniche. Secondo il galateo matrimonio, le spose in dolce attesa dovrebbero optare per colori differenti dal classico bianco, come il panna, il beige o il rosa.

Le future mamme che si apprestano a pronunciare il fatidico sì, in considerazione dei problemi di circolazione che coinvolgono soprattutto gli arti inferiori, dovrebbero scegliere scarpe dai tacchi non troppo alti e che siano il più possibile comode, per non affaticare e far gonfiare piedi e gambe.

Come scegliere l’abito dello sposo: perché non è così semplice

Anche la scelta del vestito dello sposo deve avere una sua coerenza di fondo, armonizzarsi il più possibile allo stile della cerimonia e, ovviamente, a quello dell’abito da sposa (anche se il segreto, secondo la tradizione, dovrebbe essere mantenuto fino al momento del sì).

Come per la sposa, anche la controparte maschile dovrebbe tenere bene a mente lo stile della cerimonia e il budget. Poiché le idee chiare sono fondamentali, così come lo è la consapevolezza della propria fisicità, farsi consigliare dai professionisti del settore è una mossa vincente.

Gli abiti da sposo più richiesti sono il completo classico, blu o grigio, rigorosamente con il gilet in tinta, il papillon oppure la cravatta. Se il matrimonio è previsto durante una stagione primaverile o estiva, le tonalità possono vertere sui colori pastello e tessuti più leggeri, con giacche addirittura destrutturate.
In tutti i casi, il fazzoletto da taschino completerà il look, mentre per le scarpe è consigliabile optare per calzature nere in cuoio. Alcuni sposi indossano addirittura le sneakers: alcuni esperti le vieterebbero per legge nei matrimoni, ma in questo campo (minato, a volte) c’è ancora un discreto margine di autonomia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

× Come possiamo aiutarti?